W3vina.COM Free Wordpress Themes Joomla Templates Best Wordpress Themes Premium Wordpress Themes Top Best Wordpress Themes 2012

Televendite

Posted by on Feb 7, 2011 in Me, myself | 15 comments

Tempo di lettura: 3 minuti a partire da…ADESSO!

Tre cose mi hanno sempre appassionato sin da quando stavo nel seggiolone a sbrodolarmi la bavetta: i cartoni animati, le telenovelas sudamericane e le televendite. Dei primi due  magari parlerò in un altro post, o magari no, non lo so, vedremo. Ma sulle televendite mi ci voglio soffermare.

Le televendite le ho viste tutte, sì pure quelle che parlano di prodotti che apparentemente dovrebbero interessare solo gente di una certa età, tipo ce n’era una che vendeva una bacinella in cui potevi fare il pediluvio col massaggio per piedi stanchi e doloranti. Io rimanevo rapita per tutta la durata del video, ma mica per la bacinella, erano i piedi che mi impressionavano (che già a me i piedi di solito mi fanno schifo, anche quelli belli, sono una feticista al contrario). I piedi di quella televendita erano tutti raggrinziti e storti, con le dita accavallate e le unghie ingiallite. Ecco, non so se questa televendita sia stata una concausa del mio atavico rifiuto del piede.

Altre televendite 60enne-friendly erano quelle dei gioielli, delle pancere e dei prodotti di Wanna Marchi. Ma andiamo con ordine. I gioielli in supersconto delle televendite sembravano usciti dalla reggia di Versailles. Lapislazzuli, topazi grossi quanto palloni da basket e rubini come se piovesse. Una collana semplice semplice pesava tre chili e mezzo, un anello, se non c’aveva almeno una decina di zaffiri e smeraldi, te lo regalavano se ti compravi l’orologio (tutto d’oro millemila karati, pure gli ingranaggi). Un giorno proponevano un bracciale come quello di Georgie, ma u-g-u-a-l-e! Ho passato intere settimane a cercare di convincere mia madre che il bracciale di Georgie a 200mila lire era regalato, ma niente, queste sono cose che ti segnano nella vita, eh.

Le pancere. Le pancere erano della guaine costrittive che ti toglievano due, tre taglie, così, perché gli stavi simpatico, l’unico scotto che bisognava pagare era quello di stare in apnea per tutta la durata del tempo in cui le tenevi su. I video mostravano signore di cento chili che riuscivano finalmente ad indossare i jeans di quando ne pesavano 99. Una figata. Loro stavano per implodere, ma sembravano felici. Ce n’erano di più sadiche però, quelle che facevano anche da sauna e che sotto i vestiti erano COMPLETAMENTE invisibili, però la puzza si sente benissimo, ma questo la televendita non lo diceva.

I prodotti di Wanna Marchi mi piacevano, ma meno di tutti gli altri, perché non facevano mai vedere i filmati con le testimonianze, c’erano sempre ‘ste due cozze, mamma e figlia, che sbraitavano e cercavano di venderti i sali del mar morto con la stessa credibilità della signora al mercatino di Napoli che ti vende le pietre del Vesuvio.

Le televendite di prodotti dimagranti e attrezzi ginnici erano le migliori. Di Giorno e Notte ancora mi sorprendo a cantare la canzoncina ogni tanto…non so se ancora non sono stati arrestati gli ideatori di quel promo, non tanto per la pubblicità ingannevole, quanto per lo schifo di vedere panetti di grasso, molleggiante e budinoso, pesato su una bilancia. Mi ha fatto fare più incubi quello che vedere l’esorcista di notte, da sola a casa.                                                     Per quanto riguarda gli attrezzi per fare ginnastica, voglio esternare tutta la mia indignazione. Jill Cooper non mi piace, ha le spalle da giocatore di rugby e i polpacci da uomo, io rivoglio le figone di  Amerika Star. E qui è d’obbligo il video, che non ha bisogno di essere commentato.

 

Ok, in realtà avevo iniziato questo post perché volevo parlare di un tritarifiuti, che è una di quelle cose che tutte le bambine sognano. Ok, solo io, ma io lo volevo davvero (e ancora lo voglio). Il tritarifiuti della televendita era bellissimo, macinava di tutto, uova, ossa di pollo, bucce di patate e, secondo me, anche mariti rompicoglioni, però la televendita non lo diceva, omettono sempre le informazioni più importanti, fateci caso.

Poi volevo il Magic Bullet. Ma chi non voleva il Magic Bullet. Se non volevi il Magic Bullet esci subito fuori da questo blog. Ho sognato per anni di creare cocktail, granite e succhi di frutta col Magic Bullet. E pensare che la frutta mi fa schifo.

Sui coltelli Miracle Blade resto in silenzio, un rispettoso silenzio di venerazione. Ho perso più ore di fronte allo Chef Tony che di fronte allo specchio a schiacciarmi i brufoli, ed ero adolescente eh. Il taglio dello scarpone resterà negli annali della storia della tv.

15 Comments

  1. Uahuhauuhahuhau nessuno e dico nessuno poteva raccontare di televendite storiche in questa maniera!Meraviglioso!!!
    Da decenni frequento un gruppo di auto-mutuo-aiuto per combattere la dipendenza da televendita e ancora non se ne esce!Non ho neppure il sostegno della famiglia visto che mia madre è convintissima che i gioielli di Noello da Napoli siano degli affari imperdibili…per chi se li vende!

    • Il primo passo è riconoscere il problema. E il problema è che le televendite di una volta non le fanno più! XD

      • Hehehehe devo ammettere che mi sono ben riconosciuta anche io in questo profilo da AdAholic ;) e aggiungerei che se fossi stata miliardaria mi sarei rovinata comprando cacchiate! hahaha!
        Hai ragione devo mettere una foto nel mio blog…provvederò! Ma…..se ti pago me lo editi tu carinocarino come il tuo? :) ebbene si…sono la pigrizia fatta persona!

  2. bello e tutto estremamente reale e divertente da leggere…sarà perchè abbiamo vissuto l’ adolescenza negli stessi anni,ma ricordo anche io queste televendite!
    i coltelli e le pancere incantavano anche me.:)))
    grazie per avermi fatto ricordare sorridendo!!!

    • Grazie a te per il complimento e per aver commentato! Sono sempre super-felice se chi passa da qui mi lascia un pensiero :)

  3. esco fuori dal blog perchè non ho mai sognato il Magic Bullet :)
    da piccola volevo fare il pane…sono sempre stata più terra terra XD

  4. Non si può aggiungere altro! Condivido in pieno l’ammirazione per Tony che sega lattine, ananas al volo e scarponi. Condivido lo schifo per i piedi (soprattutto per i miei, beh, ma questo credo non vi interessi), la voglia matta di possedere il bracciale di Georgie, lo schifo per Jill Cooper (che poi se ci fate caso ha una panza deforme, e l’odio per quella scimmia urlatrice di Wanna.
    No, non si può aggiungere altro! Solo l’Aspirapolvere Aurora D’Agostino e il frullamondo Plurimix Bosh (i miei preferiti forever and ever). Che dolce revival anni ’90…ah….

    • Cazzo, come ho fatto a dimenticarmi della mia amica Aurora! Imperdonabile. Scusami Aurora, sei sempre nei nostri cuori.

  5. Ahahaha le televendite dei gioielli sono le piùffighe ma anche quelle dei quadri di nonsisachi meritano!!Autentiche OPERE D’ARTE! :D
    Io poi passavo interi pomeriggi a guardare il canale di mediashopping quando ancora era sconosciuto. Avevo appuntamento soprattutto con le bambole di porcellana “curate nei minimi dettagli” da 1000€ l’una XD
    Potrei parlare per ore anche del verniciatore a spruzzo!!

    • Oh, ma che nutrita schiera di appassionati! Altro che la notte dei pubblivori!! ;)

  6. Claudia,

    considerando che nella pubblicità il superfrullino MagicBullet pruduceva nell’ordine:
    – un bel guacamole (di cui ignoro totalmente le specifiche tecniche)
    – la salsa piccante per i nachos
    – la salsa al formaggio per le patatine
    – beverone di pollo frullato
    – ripieno di muffin
    – altre pozioni alla Panoramix
    – e terminava con una eccelsa salsa ‘italiana’ aglio, parmigiano e panna da versare sulle tagliatelle fumanti

    capisco tante cose di te,
    e soprattutto dovesse mai capitare di incontrarci
    il ritorante lo scelgo io!

    • Moka io nella mia piccola vita ho mangiato cose che voi umani… ;)

  7. Ma che bello è il Magic Bullettttt?!? Lo vogliooo… Ebbene sì, non l’avevo mai visto prima! Sigh, mi pento e mi dolgo. Ma del resto mi mancano anche un sacco di serie tv americane, tipo A-Team, MacGyver, Starsky & Hutch… poca tivvi dalle mie parti!

    • Clod, devi assolutamente rimediare…non tanto per le televendite, quanto per le serie tv ;)

Lascia un commento

Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: