W3vina.COM Free Wordpress Themes Joomla Templates Best Wordpress Themes Premium Wordpress Themes Top Best Wordpress Themes 2012

Sbuffo libero

Posted by on Ott 14, 2011 in Me, myself | 24 comments

Ne avrete sentito parlare, sennò ve lo dico io. C’è questa iniziativa della Società Dante Alighieri, che promuove una campagna per adottare le parole italiane in via d’estinzione. Tu adotti, chessò, sudiciume e quindi ti impegni per un anno ad usarla tutte le volte che puoi. Per sensibilizzare il pubblico ad un uso corretto del lessico, non occorrono necessariamente esempi pratici delle parole adottate, quindi sì, anche se hai scelto sudiciume, puoi continuare a lavarti una volta a settimana come facevi prima.

Tipo che io ho adottato sbuffo, ma non è che da domani divento un vaporetto.

Comunque, se vuoi adottare una parola, devi compilare un form, che a un certo punto ti chiede perché hai scelto quella parola. Io veramente volevo crogiuolo, ma non c’era tra le parole adottabili, c’era solo crogiolo senza la u, ma senza la u non è la stessa cosa, e allora ho preso sbuffo.

Sbuffo è una di quelle parole a cui io tengo troppo. Voglio denunciare il fatto che sbuffo è una parola sottovalutata e usata troppo spesso in senso negativo. Oh.  Perché quando senti sbuffo, la prima cosa che ti viene in mente è la noia. E invece sbuffo può essere migliaia di altre cose. Vabbè, magari non migliaia, ma insomma tantissime altre.

Tipo il vento che ti alza la gonna facendoti sentire per un attimo merilinmorrò o il fumo e la cenere che vengono sputati fuori da un vulcano. Può essere il respiro di una balena o una vecchia locomotiva a vapore. Può essere anche la manica di una camicetta frivola o una pettinatura elaborata, per dire.

E poi senza la esse diventa buffo e buffo è un’altra di quelle parole che mi piace tanto, perché mi rimanda a cose piccole, carine e divertenti.

E comunque l’altro giorno, a lezione di canto, il mio insegnante mi ha detto che prima di iniziare qualsiasi esercizio di respirazione, bisogna fare uno sbuffo bello forte, in modo da buttare fuori tutta l’aria che resta nei polmoni e iniziare l’esercizio con l’aria nuova. E infatti io non sbuffo più solo quando mi rompo le palle, ma pure quando devo iniziare qualcosa di nuovo, qualcosa di bello, anche. Sbuffo fuori tutta l’aria rimasta, prendo un bel respiro e riparto da lì.

24 Comments

  1. Ma che bel post!!! Scritto benissimo e con un contenuto molto interessante! :)

    E’ divertente l’idea di poter adottare una parola… Grazie per il suggerimento, andrò sicuramente a informarmi meglio :)

    Un caro saluto,

    Paola

  2. Che poi uno può sbuffare in molti modi e da molti luoghi del corpo, di cui qualcuno poco elegante. Quasi quasi mi adotto “scoreggia” che sta cadendo in disuso pure lei, poverina!

  3. Claaa! Come farei senza di te? Sei il mio Virgilio del web! Questa iniziativa è stupenda e direi che con sbuffo su questo post di sei già un bel po’ portata avanti…ora vado a vedere le parole adottabili! Bacio!

    • Che onore, Miss! Ero sicura che ti sarebbe piaciuta :)

  4. Ma che bella iniziativa! E che bella la tua scelta e le tue motivazioni.

    M’è venuta voglia di adottare una parola! Vado a vedere cosa c’è a mia disposizione.
    Io sono una molto fissata con l’importanza delle parole e dei loro specifici rimandi semantici!

    • Dorotea, anch’io sono fissatissima. Quando ho saputo dell’iniziativa, ho partecipato subito :)

      • Grazie a te, ho adottato il termine substrato. E spero che altri ancora adottino termini, ho pubblicizzato anch’io (chiaramente ringraziandoti)! :D

  5. Bellissima iniziativa, utile soprattutto per tenerci stretto l’italiano che sta scomparendo lentamente, dietro un’ignoranza mal celata! Vado ad adottare! ;)

    • Yuppi! Ci sono un sacco di parole che hanno bisogno di una mamma amorevole :D

  6. Bello!! Adesso penso a cosa adottare!

  7. Sono andato sul sito la settimana scorsa e non ci ho trovato le parole che volevo adottare (zucca, purtroppo). Solo adesso capisco che c’è una selezione di parole “in via di estinzione”. Il pezzo tuo è molto vivo. Volevo adottarla io “sbuffo”. Allora sbuffo!

  8. comunque crogi(u)olo avrebbe assai più bisogno di essere adottato rispetto a sbuffo :D però va detto che l’hai scelta proprio bene U.U è amore vero!!!

  9. Non è la prima volta che ti leggo, ma oggi ti ho messo nei feed rss, qualcosa vorrà pur dire.

    Ciao,
    Aub.

    • Ma grazie!
      Io, comunque, ti ho letto per la prima volta poco fa e mi sono feedata anch’io :)

  10. Non so se passerò per un senapismo o un ricoglitore, però per me il destino di questi vocaboli desueti è la rumentiera. Non ha senso tenere in vita un vocabolo attaccato al polmone d’acciaio se non per baloccarsi da callido arruffamatasse.
    La società evolve, la lingua evolve, è la solita storia del re leone, un vocabolo deve morire perchè ne nasca un altro. Adottate o ancora meglio create, un neologismo. Accuditelo, fatelo crescere, diffondetelo.
    Ma se proprio siete personcine nostalgiche, allora prendete in considerazione solo le parole retronime. Le parole retronime narrano la storia. Ti fanno capire come eravamo, come siamo e forse anche come saremo.

    Con affetto
    il tuo desueto murcido moscardino
    Moka

    • Sono morta dal ridere e resuscitata almeno due volte :)

      Mi sei manGato, Moka!

  11. hanno rotto le palle ‘sti linguisti. Il linguaggio serve per comunicare mica a far rivivere gli anni di nonna. Io voglio adottare “zuzzurellone” però.

  12. Fatto! Da qualche minuto sono la mamma adottiva della parola “SVAPORARE”.
    Tanto di attestato lo afferma. In realtà cercavo “evaporare”, ma non era disponibile.
    Del resto, a volte mi si può definire un tantino svaporata e non certo evaporata oppure “vorrei evaporare
    per essere dovunque
    ed entrando nei respiri
    comprendere i pensieri” da Evaporare di Niccolò Fabi
    insomma tra sbuffi e svaporamenti, sempre mamma resto. E tutto in famiglia!
    Grazie Cla ;)

Trackbacks/Pingbacks

  1. adotto la parola “Scrivano” « PurtroPPo - [...] ha scelto sbuffo. E ha scritto attorno a questa parola, qualcosa di interessante e frizzante. Se decidete di partecipare,…

Lascia un commento

Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: