W3vina.COM Free Wordpress Themes Joomla Templates Best Wordpress Themes Premium Wordpress Themes Top Best Wordpress Themes 2012

Cubi, valigette e parole [#25]

Posted by on Nov 6, 2011 in Eddai | 30 comments

Immaginatemi in una domenica pomeriggio di novembre, da sola a casa. Fuori pioviggina, dentro venti gradi e mezzo. Le gatte dormono, tutto profuma di Lysoform. La signora del piano di sopra canta l’ultimo singolo della Pausini. Ho fatto tutto: pulito il bagno, rifatto il letto, preparato la cena e anche il pranzo per domani. Volevo fare un dolce, ma questo prima di pesarmi.

Allora faccio la rubrichetta, che è light. Eccovela.

1. Io già resto a bocca aperta quando vedo quelli che risolvono il cubo di Rubik in pochi secondi, figuriamoci se uno con i cubi ci realizza un quadro. Pete Fecteau ne ha usati 4242 per fare un enorme mosaico di Martin Luther King Junior.

atwork1atwork3completed   2. Appena le ho viste me ne sono innamorata. È che le cassette degli attrezzi sono così spente! È per questo che poi a uno non viene per niente la voglia di fare le riparazioni in casa. E invece, se c’hai le chiavi colorate dei colori dell’arcobaleno, tutto splende oh che incanto (cit. Magica Emi). Non sono chiavi per femmine, eh, non vi venisse in mente – a voi maschi – di regalarle per Natale, che gli arcobaleni possono diventare pericolosi se sono di ferro. Io vi ho avvisato.

allen3. A proposito di voi maschi. Non so se questi fanno sul serio oppure peffinta, ma dagli Stati Uniti arriva la valigetta per l’uomo che vuole il divertimento a portata di mano, sempre ed ovunque. Il loro motto è Everything you want, combined with everything you didn’t know you’d need. E ho detto tutto. The Football costa 500 dollari e contiene: Tequila, Vodka, redbull, uno shacker, 4 bicchierini, le carte da gioco e i dadi, un paio di manette (?), collirio, mentine, antidolorifici e uno spazio in cui mettere le banconote. Insomma, che altro potrebbe mai servire ad un uomo?

the-football-party-kit-2 4. Ecco, non so cos’altro potrebbe servire ad un uomo, ma so cosa serve a me. Le voglio tutte. Subito. Le palle di Natale Pantone. Sono prodotte da Seletti e io ho appena scoperto, sul loro sito, un negozio che le vende a pochi passi da casa mia.

pantone_xmas_ball 5. Passo ai video. Questo parla di New York. Di un anno a New York. Io ci sono stata solo 5 giorni e vedendolo mi è scappata la lacrimuccia. Se non ci siete mai stati, stateci. La colonna sonora è We Don’t Eat di James Vincent McMorrow.

6. The Carpenter è il primo di una serie di short film incentrati su tutti quei lavoratori professionisti che utilizzano le loro mani per creare. Molto bella anche la colonna sonora che è firmata The Three Corners of the Earth.

7. Word as image. Creare un’immagine da una parola, usando solo le lettere della parola stessa. Ji Lee ci riesce benissimo, in questo video che è geniale e semplice, come piace ammè.

8. E invece questo è un vero e proprio film, ne avevo anche postato il trailer tempo fa. Ma non è un film come tutti gli altri, Life in a Day è il primo Social Movie, diretto da Kevin MacDonald e realizzato con il contributo di utenti di 192 Nazioni che, il 24 Luglio 2010, hanno girato i video delle loro vite e li hanno caricati su You Tube per partecipare a La vita in un giorno. Il film si può vedere tutto, gratuitamente, sul Tubo. Io ancora non l’ho visto, ma chi l’ha fatto ha detto che ne è valsa davvero la pena. L’ho segnato per domani, ché stasera ricomincia Tutti Pazzi Per Amore. Ehm…coff coff…..scusate.

30 Comments

  1. Le chiavi tutte colorate sono bellissime e anche le palle di Natale…
    Ora poi faccio un giro su Life in a Day, una blogger che seguo, una ragazza canadese che abita a Genova, ha girato questo tipo di video per due anni di seguito, in effetti è interessante.
    Grazie Cla, per gli spunti e i suggerimenti!
    E la torta? Su, falla e tienimene una fettina!
    Bacione!

    • Miss, ne faccio una light, allo yogurt (magro) e te la porto ;)

  2. L’uomo dei cubi ha tutta la mia compassione, veramente. Budubùm. (Il rumore delle mie braccia che cascavano.) Le palline pantone sono stupende. Piacerebbero da morire a un mio amico che studia Architettura (sarebbe più giusto dire: che vive all’interno della facoltà di Architettura). Mi auguro solo che costino un po’ meno dei pantoni. :)

    • Ehm, penso proprio che costino quanto tutto un albero di natale completamente addobbato. Infatti, mi sa che dovrò scegliere giusto un colore, due al massimo :)

  3. Adoro tutto ciò che è pantone.
    Una volta vidi il servizio da caffé… ma costava così tanto da restare uno dei miei oggetti preferiti da fantashopping piuttosto che da shopping

    • fantashopping è bellissimo! Lo riuserò (con i dovuti credits, ovviamente)^^

  4. No, lo so che vado fuori tema. Ma volevo dire che so fare il cubo di Rubik. Sono cose che ci metti anni e poi non te ne puoi vantare con nessuno. Ospitami qui, ti prego.

    • Te ne puoi vantare tantissimo con me, io non lo so fare e ammiro tutti quelli che invece sì :D

  5. ma quel tipo lì…Pete Fecteau, voglio dire… lavora? E’ sposato?

    • A vederlo così, effettivamente avrei i miei dubbi :)

      • Sono sposato e ho un lavoro a tempo pieno come ingegnere prototipo a San Francisco.

        • :D Onorata! Qui si scherza, ma hai fatto una cosa bellissima. La nostra è tutta invidia ;)

  6. Voglio tutto!

    • Sì, queste cose fanno lo stesso effetto anche a me :)

  7. Ma wow! *__*
    Ammirazione per il pazzo di Rubik, le palle pantone, il bravo grafico di word as image. In generale tutto bello questo post (il film non l’ho visto però).

    • Aub, ogni tanto raccolgo in un post tutte le cose che mi hanno colpito nel mio girovagare online ;) Sono contenta ti sia piaciuto.

  8. Stumble mumble

  9. Eccoo. Ho trovato qualche regalo di Natale! :D

    • Dai, poi magari faccio la rubrichetta a tema strettamente natalizio ;)

  10. Le Palline Pantone sono troppo commerciali. Non va bene. Per me il Natale deve essere degriffato, smarcato, amarchizzato. Niente palline del McDonalds o della CocaCola sul mio albero di Natale.
    La mia valigetta da vero uomo contiene ben altre cose, ma ha articoli v.m.18 e quindi non pubblicabile in cotal blog di buoni sentimenti ed anime innocenti.

    Word as image è invece bellissimo. Resto sempre affascinato da queste cose.

    Le chiavi colorate van bene solo se hai un set di viti a brugola colorate con gli stessi colori. Non dubito che gli svizzerotti ci abbiano pensato.
    Il cubo di Rubik, mi è stato sempre sui maroni perchè non sono mai riuscito a capire come si fa a farlo. Quindi ho un innato senso di diffidenza ed ostilità che non mi permette di apprezzare il mosaicone che ne risulta.

    Cmq sono proprio curioso di come fai a ricercare queste cose. Google ti dovrebbe studiare per come si fa a fare ricerche avanzate in database complessi.
    Complimenti per la rubbrichetta. Sempre molto originale.

    • Il segreto è seguire i siti ggiusti :D

      E per il cubo di Rubik c’è il trucco, tanto il trucco c’è sempre.

      Grazie Moka :)

      Ah, hai della posta privata su Splinder :)

      • “Cmq sono proprio curioso di come fai a ricercare queste cose.”
        Stumble!

  11. l’uomo dei cubi, è evidente, è pazzo.

    le palle di anatale le adoro (quasi tutt), come tutte le cose natalizie, ma davvero non riesco a capire cosa ci trovi in quelle che hai postato…

    • Stefano, è roba per graphic addicted, forse dovevo specificarlo :)

    • Io non sono pazzo. prometto

      • “Non esiste grande genio senza una dose di follia” Aristotele ;)

        • Ho intenzione di prendere in prestito quella citazione.

  12. Ma questa del post segnalazione crea desideri e bisogni!

    • Sì, è la rubrichetta de “LO VOGLIO! *__*” ;)

Lascia un commento

Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: