W3vina.COM Free Wordpress Themes Joomla Templates Best Wordpress Themes Premium Wordpress Themes Top Best Wordpress Themes 2012

Lecca lecca, gif e rametti [#35]

Posted by on Mar 25, 2012 in Eddai | 29 comments

Questo fine settimana ho deciso di passarlo all’insegna del non ci sono per nessuno, lasciatemi in pace, pussate via, insomma ci siamo capiti. È successo che venerdì sera ho fatto tutto quello che dovevo fare, tutte le cose in sospeso che poi puntualmente mi trascino anche nel fine settimana e mi obbligano a stare ore davanti al computer pure di domenica. E invece la primavera è arrivata pure per me, è tempo di shopping colorato e poi di prati con l’erba bassa e di campagne e di aria buona, quindi esco a ricongiungermi con la natura, ma non prima di avervi lasciato la piccola eredità dei miei soliti giri per l’internet.

1. La primavera, dicevamo. Su Sprinkle Bakes trovo sempre dei dolci straordinari, ma quando ho visto questo lecca lecca mi sono quasi commossa. È bellissimo e si può fare a casa, basta solo uscire un attimo a raccogliere una violetta o un fiorellino di camomilla, che ci vuole, magari non dovete fare nemmeno troppa strada se avete un vicino con la passione del giardinaggio. Ah, che siano fiori commestibili, non vorrei essere denunciata per avervi intossicato.

sprinklebakes pansy sprinklebakes pansy pops 5 2. Se dopo aver fatto i lecca lecca vi avanza ancora tempo e volete cimentarvi in costruzioni di altro tipo, potete realizzare una bubble machine. Su Instructables dicono che non ci vuole niente: un motorino, un disco rotondo coi buchi, un piccolo ventilatore centrifugo. E sul sito ci sono tutte le istruzioni. Se invece io la compro già montata e pronta da usare, non c’è gusto, vero?

FJ7YJ9IH006CAI3.MEDIUMBubble-MachineFZ66PFCH006G0Q6.MEDIUM   3. Oggi sono particolarmente bimba e infatti segnalo un progetto grafico di Romualdo  Faura che, in teoria, è destinato ai bambini, ma secondo me, dal basso del mio metro e cinquanta, potrei benissimo usarlo anch’io. È il lavabo monster, e mi piace molto la versione bianca con il pratino sopra.

mons_06 mons_04 4. Per compensare tutta questa bambinità, vi parlo di Dita Von Teese. Dita Von Teese l’ho vista per la prima volta in una foto su un magazine, stava abbracciata a Marilyn Manson e io quella volta l’ho odiata. Sì, ero un’adolescente disturbata e amavo pazzamente MM, adesso sono una donna sana ed amo alla follia Dita. E insomma, ha creato una sua linea di lingerie burlesque, Von Follies, che io vi dico la verità, non è che i pizzi e i merletti mi facciano impazzire, io sono più da mutande Tezenis, quelle lisce senza fronzoli, da 3,90.  Però, ecco, una volta ogni tanto si potrebbe osare. Adesso ci penso, se comprarmi il corsetto o la guêpière, ma tanto lo so che opterò per la culotte. E comunque Dita, per la sua sfilata, ha chiamato anche modelle curvy e pure quelle non curvy erano comunque magre normali, quindi brava, oh.

dita

5. Vabbè, maschi, saltate al punto 6, queste sono cose che non vi interessano (non che quelle di prima…). Comunque ci sono persone che pensano in grande, tipo il gioielliere svizzero Shawish. Giustamente, uno perché dovrebbe accontentarsi di realizzare un anello coi diamanti quando potrebbe farne uno interamente ricavato da un unico taglio di diamante? In totale sono 150 carati e costa 76 milioni di dollari. Il video lo mostra in tutta la sua diamantosità.

6. Io le gif animate le odio, cioè preferirei spararmi in cuffia un intero album di Marco Carta piuttosto che imbattermi nelle gif. Epperò poi ci sono quelle belle, quelle dei film famosi, ad esempio, che sono raccolte tutte qui, nel Tumblr If We Don’t, Remember Me. Una delle più belle è questa qua sotto, ma che ve lo dico a fare. Ah, se non la vedete in movimento, cliccateci sopra.

bU8sr 7. Chi non ha provato a cercare casa propria con Street View? Dai, l’abbiamo fatto tutti. Però adesso questo servizio di Google va anche fuori strada e precisamente tra gli alberi della Foresta Amazzonica e tra i pesci della Barriera Corallina. La Foresta potete già vederla qui, per la barriera corallina bisognerà aspettare ancora un po’, anche se su Catlin Seaview, il sito del progetto, sono già disponibili alcune immagini. Io non vedo l’ora.

amazzoniacatlin  8. I fondali mi hanno fatto venire in mente la Sirenetta, la Sirenetta mi ha fatto venire in mente un grafico finlandese, tale Jirka Vinse Jonatan Väätäinen, che ha ricreato un sacco di eroine della Disney in maniera molto reale. Qui la galleria su La Repubblica, comunque le più belle restano Biancaneve e Pocahontas, così è deciso.

pocahontas snowwhite 9.  Quando ho letto su Kotaku “se questo anime di 3 minuti non ti fa piangere, non hai cuore” ho detto sì, vabbè. Poi l’ho visto. Se questo anime di 3 minuti non vi fa piangere, non avete cuore. A parte gli scherzi, si chiama Furiko ed è un cartone realizzato per uno show giapponese, bello.

10. Chiudo annunciandovi la risurrezione del Signore che quest’anno cade l’8 aprile. Ma a noi della risurrezione non è che ci freghi granché e infatti vi volevo giustappunto parlare di una moda del Nord Europa che ultimamente spopola anche qui in Italia. Che poi non so dove spopola, tipo a casa mia non spopola, però in giro si dice che spopola e allora lo dico anch’io. Insomma, preparatevi a fare l’albero di Pasqua. L’albero di Pasqua è una composizione fatta di rametti di quegli alberi che hanno tutti i rami storti, tipo il ciliegio, il pesco o il melo. Però potete usare qualsiasi ramo, l’importante è che si possano appendere uova decorate e coniglietti e cioccolatini e magari qualcosa di lavorato ai ferri coi colori pastello. Dai, mettetevi all’opera. Non è carino quello di Hobbycraft?

1264 Mi è venuta improvvisamente voglia di colomba, quella che non vola.

29 Comments

  1. di colombe io ne ho già divorate una, anzitempo. Ma continuo a preferire il pandoro.
    L’albero di natale non l’ho mai amato anche se alla fine è riuscito a sfondare anche a casa mia. quello di pasqua, nonostante sia inopportuno e con un nome ridicolo, credo abbia buone possibilità . E’ molto più riservata, poco appariscente. E poi, non vorrai mica mettere in salotto un uovo gigante, no? Meglio un alberello svergolo.

    • Beh, anche un uovo gigante con una sorpresa gigante avvolta in chili di cioccolato al latte non è che mi farebbe tanto schifo :)

  2. Sono terribilmente medio. Mi sono sciolto in lacrime come un adolescente. Quel video è stupendo.

    • ok, lo ammetto, pure a me è scappata la lacrimuccia :)

  3. Ma che bello!!! Voglio un lecca- lecca coi fiorellini e corro ad addobbare i rametti di casa con ovetti e uccellini… Magari più uccellini che ovetti, non mi sento tanto pasquale! Buona passeggiata! Vivi

    • Gli uccellini vanno benissimo, l’albero di primavera è pure più bello :)

  4. te lo dico, ho pianto pure io che sono un mostro!

    • in realtà siamo delle mammolette con la corazza :)

  5. Claaa…voglio una collezione di quei lecca lecca! Ma sono bellissimi.
    Mi servono per trastullarmi mentre viaggio nella foresta amazzonica…ma dove mai le troverai tutte queste stranezze tu, incredibile ragazza!
    Anche a me piace Dita, è sensualissima, una vera donna.
    Vado…ho da allestire l’albero con ovetti e coniglietti :-)
    Bacino!

    • Ahaha Miss, non potrà mai essere bello quanto quello che hai fatto a Natale :**

      • Haha…se mi impegno…potrei sempre farlo enorme con le uova di struzzo, vale :-) ?

        • siiii sarebbe fantastico! :D

        • Haha…sapevo che mi avresti appoggiata! Here we go, avanti con lo struzzo, please…

  6. Porcaccia la miseria…….devo essere senza cuore!!! Mi ha emozionato di più il grande Jack!! ahahahah

    • Da oggi per me sarai ”Roberto cuore di pietra” :D

      • Ma nooo!! La cosa ha sconvolto pure me!! Io sono quello che si è messo a piangere nel leggere “I Malavoglia” e nel guardare il film “Papà ho trovato un amico”…:D

  7. Non erano lacrime… era collirio, giuro.
    Bellissimo :)

  8. porca vacca mi hai fatto piangere!
    grazie per tutti questi link, mi parlava di te ieri steph, ed ero venuta a farmi un giretto =)

  9. La gallery di gif è bellissima. Tra l’altro c’era una fotografa che lavorava le sue foto proprio a quella maniera, animandole un cicinino, ma ora non la ritrovo e la devo ritrovare per forza e mostrartela.
    Il cartone l’ho visto e non ho pianto perché cavolo alla fine lui è un bello stronzo. Ma tu Up l’hai visto? I primi 5 minuti sono da piantarello quello coi singhiozzi eh.

    • Ma lo sai che anche altri mi hanno detto che somiglia a Up? Io non l’ho visto, ma adesso mi avete fatto venire la curiosità. Quindi dici che devo preparare i fazzoletti?
      E comunque sì, lui è uno stronzo, però, ‘nzomma, alla fine si è reso conto, certo io l’avrei mandato a cagare subito, ma…vabbè, sto divagando :D

  10. Buon Salve! VOGLIO, PRETENDO, LO FARò MIO…il LAVABO MONSTER!!! :D

    Sappi che non ho un cuore neanche io….un po’ di magone, ma nulla di più e calcola che io c’ho le lacrime in tasca!

    Ps: il tuo blog mi odia…ci mette secoli per caricarsi e mi blocca il pc…è tipo la III volta che entro in questo post e finalmente riesco a commentare! MA CHE GLI HO FATTO DI MALE?!? Ti faccio pure pubblicità! :°(

    • Ahahah Steph, è che con tutti ‘sti link e le foto e i video, la pagina diventa un po’ pesante e ci mette un secolo a caricarsi. Butta quel catorcio di piccì che ti ritrovi! :D scherzo. E grazie ;*

      • Stai molto attenta a chi pesti i piedi! Posso anche farti pubblicità avversa! Grrrrrrrr!!! (paura eh?!? ;))

        Comunque ho un pc che a dirgli vecchio lui ringrazia per avergli tolto comunque qualche anno di età! :mrgreen:

  11. Io ho una sola perplessità sul lecca lecca che è meraviglioso e lo voglio fare in casa. Va bene il fiorellino di camomilla o la violetta (o erbacce tossiche per i nemici, mi pare di aver capito), ma tutta la dolce palla trasparente attorno come ce la creo? -.-“

    • 2 cups sugar
      2/3 cup corn syrup
      2/3 cup water
      1 dram bottle candy flavoring oil
      Violet gel food coloring

      :D

Lascia un commento

Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: