W3vina.COM Free Wordpress Themes Joomla Templates Best Wordpress Themes Premium Wordpress Themes Top Best Wordpress Themes 2012

Hot

Posted by on Giu 26, 2012 in Me, myself | 32 comments

Sul blog del libro, quello a destra, mi hanno fatto un po’ di domande che scottano e io ho risposto senza presine. Pubblico l’intervista anche qua e saluto mia madre e tutti quelli che mi conoscono.

Fase 1 – piccoli problemi di cuore

  • Sei innamorata?

– Non ricordo un momento della mia vita in cui non lo sia stata.

  • L’hai detto a quel poverino con cui stai, o con cui sei stata l’ultima volta, che nella tua mente sei consapevole che prima o poi lo tradirai?

– Ne parliamo spesso. L’unica regola è non confessare mai, neanche sotto tortura. E vale per entrambi.

  • Le più belle parole usate per lasciarti.

– Non sono mai stata lasciata, ma un tipo che corteggiavo anni fa mi ha detto che non poteva prendersi l’impegno di mettersi con me, perché voleva pensare esclusivamente alla musica.

  • E da scrittrice vediamo se tu hai fatto di meglio…

– [Storia a distanza] “Mi dispiace, so che dovevamo vederci dopodomani, so che hai anche fatto gli straordinari per comprare i biglietti del treno, ma io ho capito di non amarti, quindi niente, ehm, addio.”

  • Lui è fantastico ma gli puzza l’alito, come glielo dici? …se glielo dici.

– Vuoi una mentina, tesoro? Anzi, prendi la scatola intera.

  • Torniamo seri. Affetti collaterali, li abbiamo avuti tutti, la cosa migliore che ti hanno lasciato?

– La voglia di vivere le storie appieno, sempre, sempre, sempre, anche quelle strane, che fanno male, unilaterali, multilaterali, tutte.

  • Ma siamo davvero seri. Ti ritieni mentalmente in grado di avere una relazione a lunghissima scadenza?

– Siamo davvero seri, sono sposata da due anni e sto insieme alla stessa persona da dieci, what else?

  • L’equazione: non c’è filosofo che sopporti il mal di denti – non c’è innamorata che sopporti…

– No comment (volevo usarlo una volta e lo faccio qua)

Fase 2 – flashback: quando ero una teenager

  • Meanwhile sul diario apparivano cuoricini e di fianco… Robbie Williams? il Terence di Candy Candy? Svelaci la tua cotta più imbarazzante.

– Marilyn Manson e Shirley Manson dei Garbage (non sono parenti)

  • La tua prima volta in un romanzo di 160 battute. (Se sei ancora vergine, devi semplicemente dichiararlo nel modo più semplice e divertente per noi: “ho XX anni e sono ancora vergine”)

–  Interno notte. Sala prove ricavata in un garage. Vista su soffitto ricoperto di cartoni di uova. Non ricordo nient’altro. È stato indimenticabile.

  • “Parapiglia, scatta il gioco della bottiglia…” hai partecipato, o avevano già fatto le squadre? Comunque, ora puoi giocare! Anzi, la bottiglia è sotto il tuo potere telecinetico: cosa ti piacerebbe fare e con chi?

– Mettiamo che in cerchio ci sia anche Rihanna. La “penitenza” sarebbe vai da Rihanna e duettate sulla base di Umbrella. Poi limonate davanti a tutti.

  • Cosa pensavi del pene? E, alla luce degli sconvolgimenti socio ambientali, com’è cambiata la tua visione?

– La prima volta che ho visto un pene era in un film porno e ho detto “ma è vero?”. Poi ne ho visto uno vero davvero e mi sono data la risposta.

Fase 3 – sesso, sesso, sesso

  • Primo appuntamento: quando ti abbraccia per salutarti è evidente ci sia una erezione in atto. E ora?

– Dipende dalla mia. Le possibilità sono due: buonanotte o l’altra.

  • Terzo appuntamento: tu sei fantastica, e scateni le sue fantasie sul dopo cena. C’è un limite?

– Il limite potrebbe darlo la cena. Mangiare sempre leggero, la sera.

  • A proposito: quale è il tuo grado di perversione sotto le lenzuola?

– Tra il grado V e VI della scala Mercalli. Avvertita anche da persone addormentate, caduta di oggetti. Qualche leggera lesione negli edifici e finestre in frantumi.

  • Fai sesso con continuità? se sì, dicci la tua percentuale di orgasmi (da cui capiremo la percentuale di orgasmi simulati)

– La percentuale mica la so, comunque non è mai stato un problema. Fingere, dico.

  • La cosa che mai e poi mai l’uomo dovrebbe fare per non incorrere nell’effetto di far crollare inesorabilmente il tuo eccitamento.

– Sorridermi con qualcosa tra i denti. Calzini bucati. Piedi orrendi. Nei pelosi. Chiamarmi coi nomignoli. Preferisco mi chiami Marta.

  • E ora chiudiamo col sì e il no del sesso (usando il “no comment” a tua disposizione puoi saltare tutta questa ultima parte):

Chiacchere? Sì

Parolacce? Potrebbe succedere che sbatti la testa alla spalliera del letto, quindi sì.

Urla? No

Luce? Sì

Ausilio di “giocattoli”? Sì

Ausilio di “filmini”? No

Videoregistrarsi? No, il video mi ingrassa.

Preliminari? Sì

Lubrificanti? All’occorrenza

Divieti di transito? No

Uomini (al plurale invece che al singolare)? No, troppa fatica

Donne (singolare o plurale)? Primedonne no, tutto il resto è ok

Fare da sé? In mancanza d’altro…

  • Dopo cotanta introspezione, sei pronta, come Rocco, a realizzare il tuo annuncio personale:

– Claudia, felicemente sposata, felicemente senza figli. Se sei un tipo sveglio, divertente, intelligente ma non troppo, bello ma senza sopracciglia definite. Se ti piace fare regali, se sei una buona forchetta ma non si vede, se non ti importa di avere l’esclusiva, chiamami. Ore pasti no (quando mangio non mi devi disturbare, come i cani). Astenersi quasi tutti.

32 Comments

  1. A Cla’, mi cadi sui fondamentali… non hai detto che vuoi la pace nel mondo!
    Io all’annuncio risponderei anche, ma poi non potrei più mandarti commenti sui tuoi futuri libri in quanto rientrerei nella categoria “uno che ti vuole portare a letto”…
    E l’intervista ha degli acuti assolutamente esilaranti, brava. ;)

    • Ahaha infatti, Max, restiamo amici, sennò ho perso un valido recensore super partes :D
      Grazie, un bacio.

  2. ahahahha è buffo notare che tra tutte le cose, gli aspetti, i pensieri, le attività di una persona si finisca sempre e solo a parlare di sesso. Si vede che il 98% della nostra vita è terribilmente noioso per i più, soprattutto per quelli che si annoiano il 100% del tempo

    • Mau, è che il libbbro parla di relazioni e quindi l’intervista ha virato verso quell’argomento :)

      • zi tezoro ma voglio dire in una relazione, una relazione come la mia, il sesso occupa uno spazio marginale nella vita di tutti i giorni. Lavoro, preoccupazioni, mutuo, casa, spese, vacanze, fine settimana, cene, compleanni, occupano la maggior parte del tempo. La banalità della normalità.

        • Massì, se non rendessi interessante la mia normalità, non ci sarebbe neanche questo blog, forse, e forse neanche il tuo e quello di nessun altro :)
          È che ogni tanto bisogna parlare di cose leggere, fa bene :)

        • :) equilibrio. Mi sembra che si sia un po’ perso. Dico in generale. Credo che i nostri blog esisterebbero anche se non rendessimo interessante la nostra normalità, sarebbero semplicemente diversi e meno seguiti :)

        • Mah, ad esempio le mie liste della spesa le tengo per me e non le pubblico, perché dubito che possano essere interessanti per qualcuno ;)
          L’equilibrio non lo so se si è perso, io non ce l’ho mai avuto, per dire ;)

        • Lo dici te, a me piacerebbe tantissimo sapere cosa mangi!!! :D :D :D

  3. Per un istante leggendo il titolo ho pensato che fosse un post sul caldo torrido di questi giorni… Sei irresistibile! Fa persino meno caldo…mi pare :) vivi

  4. Risposte brillanti a domande troppo spesso stupide. Ci sono anche domande a cui è da galantuomini non rispondere.

    • A me sono sembrate tutte carine, sarà che io non sono un galantuomino ;)

  5. Ma tu non eri quella che ha commentato il mio racconto forserotico con un “non poteva essere vero”? No perché devo capire se aspettarmi o meno il finale a sorpresa anche qua. :D

    • Niente finale a sorpresa, sono stata sincera dall’inizio alla fine. Pensa che prima di rispondere alle domande, ho giurato sulla Costituzione :)

  6. adesso abbiamo capito quali sono le origini dei fenomeni tellurici.

    • Quindi i terremoti si possono prevedere, la prossima volta avviso prima :)

  7. Oggi mi ci voleva un sorriso grande ed è arrivato con il tuo post…

    • Grazie, tesoro, sono contenta ti abbia fatto sorridere.
      Un abbraccio

  8. Di tutte le risposte che dai mi è rimasta impressa: “non sono mai stata lasciata”. Che culo! :-)

  9. Bellissima Clà, sei ‘na meraviglia!! Shirley Manson awwwwww

  10. Ma che post frizzante e pieno di brio!
    E ci credo che non ti hanno mai lasciata, mica scemi ;-)
    Bacio stellina!

    • Ahahaha Miss, ti assicuro che ho i miei momenti di insopportabilità :D

  11. MITO!!!! Ti lovvo per questo post anzi ti sexxo pe questo post. Sei la mia idola!

    • AHAHAHA “ti sexxo” è bellissima, la riuserò spacciandola per mia :D
      Grazie, Moka ;*

  12. mi piace tanto, ma tanto tanto :-)

    fai annunci anche per altri???’

    • Non ci avevo ancora mai pensato, ma potrebbe essere un’idea :)

      • disponibile e pronta, quando vuoi!!!
        ;-)

  13. non fosse per l’astenersi e per l’astinenza risponderei all’annuncio :D

Lascia un commento

Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: