W3vina.COM Free Wordpress Themes Joomla Templates Best Wordpress Themes Premium Wordpress Themes Top Best Wordpress Themes 2012

Vasetti, poesie e cuori spezzati [#56]

Posted by on Lug 7, 2013 in Eddai | 9 comments

Ormai passo le settimane a desiderare che arrivi quella successiva e più faccio così, più mi sembra che una settimana ne duri due, tre, un mese. Ho bisogno di mollare un po’ di zavorre, di andare a zonzo senza uno scopo preciso, senza mettere più spunte alle cose da fare, sull’agenda. L’agenda voglio proprio dimenticarla sulla scrivania e andarmene e tornare a settembre (che in questo momento mi sembra come se dovesse arrivare tra un anno. Così, per dare un’idea di come sto messa). Ecco, mentre aspettiamo insieme che passi anche questa lunghissima domenica, segnalo come al solito le cose che ho adorato, trovate in giro per il web.

1. Pensavo di essere una ragazza in, prima che questo video mi facesse crollare tutte le certezze. Non so se voi siate In o Out, ma potere rispondere con calma, io intanto vado a comprare almeno un giradischi, dei cuffioni e una bicicletta.

2. Bottigliette (tipo quelle del Crodino), bombolette spray (una bianca e una nera) e un po’ di grosse gerbere, è tutto quello che serve per fare i vasetti proposti da Cosebelle. Ho sempre ammirato le persone che riescono a trasformare le cose con manualità e inventiva. Io l’unica volta che ho provato a fare il classico posacenere con la noce di cocco, stavo per amputarmi una mano.

BiancoNeroVivace_Cosebelle_01

BiancoNeroVivace_Cosebelle_05
BiancoNeroVivace_Cosebelle_09

3. A proposito di riutilizzi. Si sono inventati i tappi per gli alimenti, non per i contenitori, proprio per i cibi. I Food Huggers sono fatti in silicone e si adattano a tutta la frutta o la verdura lasciata a metà. Occupano poco spazio, assorbono gli odori e rallentano la disidratazione dei cibi. Anche se non c’è frigorifero che si rispetti senza il mezzo limone rinsecchito. Mantenete sempre le buone abitudini, mi raccomando.

food-huggers-2

timthumb

4. L’estate è quel periodo dell’anno in cui succede che le persone si incontrano e si mettono insieme oppure si lasciano per mettersi insieme a persone diverse. Io dico che, se proprio uno si deve lasciare, è meglio che lo faccia d’estate. Almeno c’è il sole, i concerti all’aperto e il letto è più fresco. Certo che, anche d’estate, uno un po’ ci rimane male. Melanie Chernock è una che ne sa, ad esempio. Ha creato Love Hurts, la valigetta del pronto soccorso per cuori spezzati. La vodka, il cioccolato fondente, la candela coi cerini e una fialetta di bubble bath, caramelline a forma di cuore con su scritto “fuck it” (ci sta) e fazzolettini waterproof. Bello anche il cd con le canzoni a tema. Too Much delle Spice Girls l’avevo completamente rimossa (a ragione).

1-lovehurts_2

5. Se capitate a Berlino entro il 14 luglio, andate al Lokhalle Schoeneberg e mettetevi a fare capriole sul mega enorme castello gonfiabile bianco. White Bouncy Castel è un’installazione di William Forsythe. Saltate anche per me, ché la prossima settimana io farò altri tipi di salti mortali.

"White Bouncy Castle" Art Installation Lures Visitors To Dance

"White Bouncy Castle" Art Installation Lures Visitors To Dance

6. L’arte che mi piace di più è sempre quella che esprime anche un po’ di poesia. The Drunken Poets Project la esprime in senso letterale. Infatti, Andy Knowlton, poeta americano che vive in Korea, raccoglie materiali diversi per strada, ne fa “bambole” che poi mette in luoghi nascosti di Itaewon, un quartiere di Seoul. Tutte le bambole hanno una bottiglia in mano, con dentro un messaggio, una poesia di Knowlton. Bellissimo.

tumblr_mglsv4Nuy61s3pvfmo1_1280

7. Su Vimeo, adoro guardare i video che i ragazzi realizzano per le loro tesi di laurea. Spesso ci trovo chicche come questa, The Boy and the Monster, uno short film realizzato da Julia Zhuravleva, studentessa della All-Russian State University of Cinematography.

Si iu sun!

9 Comments

  1. La tua rubrichetta domenicale è sempre fantastica, Cla’. Grazie mille, oggi è una giornata un po’ così, e ci voleva. Se fosse più fresco considererei seriamente l’idea di prendermi della cioccolata amara, anche se non sono in ambasce amorose. Ma co’ ‘sto caldo, come si fa? :D

    • Max, puoi andare a prenderti un mega cono gelato al cioccolato, dolce e un po’ salato :D
      Comunque sono contenta di averti fatto compagnia per un po’ :*

  2. comunque “ragazza in”, nel senso della rivista, è out credo almeno dal 1986 e comunque aspettare che arrivi la prossima e quella dopo poi occhio che ti ritrovi a natale

    • Ahahah “Ragazza in” c’era ancora prima che ci fossi io, mi sa ;)

  3. oh, sono molto più “in” di quanto immaginassi: tra bici e cibo ne colleziono ben tre… O_o

    • Bravo ragazzo in ;)

  4. Bellissimo il video , grazie per la proposta . In rete si trovano tutti o quasi i Cartoni animati del periodo Sovietico , quando il meglio degli sceneggiatori e dei disegnatori si esprimeva in quel campo dove la censura era meno rigida . Eccezionali .

    Vai su you tube e copiaincolla – мультфильмы советские – e poi lì gira a caso .

    • Oh, grazie! Meraviglia! Peccato non capire niente, ma tanto ho visto per anni Paperino senza capire una parola di quello che dicesse ;)

Rispondi a ammennicolidipensiero Annulla risposta

Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: