W3vina.COM Free Wordpress Themes Joomla Templates Best Wordpress Themes Premium Wordpress Themes Top Best Wordpress Themes 2012

Germogli di soglia

Posted by on Gen 28, 2014 in Me, myself | 16 comments

Mi hanno regalato un barattolo di latta, uno di quelli con dentro già i semini, che tu devi solo seguire le istruzioni scritte sopra.
Io amo le piante già cresciute, quelle che ormai hanno vita propria, riescono bene o male a mantenersi da sole, sono indipendenti, studiano, lavorano…ah no, dicevamo di piante. Il pensiero che un seme dipenda da me per germogliare mi mette un po’ d’ansia. E se gli do troppa acqua? O troppo poca? Se affoga o si rinsecchisce? Se non c’è abbastanza luce? Se è troppo freddo? Se mi dimentico che esiste?
Insomma, prima di aprire il barattolo ci ho pensato, ho pensato a dove avrei potuto metterlo per dargli le migliori condizioni di vita. Sulla mensola vicino al modem? Su un ripiano della libreria dove non arrivano i gatti? Una volta posizionato, mi sono allontanata per guardarlo da una certa distanza, per vedere con quale angolazione ci sarebbe arrivata la luce.
Ed è solo un barattolino di latta con dentro una piantina di peperoncino ancora in forse.

Eppure da piccola giocavo sempre a far germogliare i fagioli. Me ne facevo dare due, di quelli bianchi, piccoli, quelli che odiavo mangiare con la pasta. Li avvolgevo nell’ovatta, li bagnavo e li lasciavo in una ciotolina in soggiorno. Poi facevo finta di andare a fare altro, coloravo, cantavo, portavo a spasso mia sorella nel passeggino delle bambole, ma pensavo sempre ai miei fagioli in incubazione e, spesso, mi mettevo a guardarli con la stessa trepidazione con cui ora guardo l’acqua prima che bollisca. La cosa che mi piaceva più di tutte, più del piccolo germoglio verdino che usciva da un lato, era la sorpresa. È vero, ero stata io a mettere quei fagioli lì dov’erano ed è vero, mi sarei dovuta aspettare quello che stavo vedendo, ma tutte le sante volte era la stessa storia. Amavo la parte meravigliosa del gioco, qualche ora prima ancora nulla e qualche ora dopo puff, la magia, per quanto possa essere magica la natura.

Una volta ho provato anche a far nascere i pulcini. Ho preso un uovo dal frigo e l’ho scaldato tra le mani. Sentivo che stavo facendo una cosa importantissima, salvavo un piccolo esserino dal diventare una frittata o un ciambellone o i passatelli. Ho aperto la cerniera di uno dei cuscini del divano, dentro era pieno di soffice e caldo poliestere, una culla perfetta.
Questa comunque è un’altra storia, finita male, che al massimo ha a che fare con la magia dell’ingenuità infantile.

Però voglio tornare al mio barattolo di latta. Alla fine l’ho messo sul davanzale della camera. E stamattina, appena sveglia, ho visto questo stelo verde verde, spuntare dritto e fiero dal terriccio.
L’ho visto che stavo ancora mezza addormentata e coperta fino al naso dal piumone.
È nato stanotte, giuro che fino a ieri sera non c’era nulla.
Dopo una giornata brutta – in cui mi sono ritirata nelle mie stanze, chiusa nel mio bozzolo, nascosto sotto panni da stirare, infognati nei meandri oscuri dell’armadio – è stato un bel risveglio, di magia, per quanto possa essere magica la natura.

16 Comments

  1. io, che non son verde di pollice, ho raggiunto momenti di rara commozione riuscendo a far nascere e crescere un avocado. come ti capisco.

    • Un avocado? Ma allora sei pronto per il baobab! ;)

  2. Mi hai dato un’idea. C’è il mio collega scemo che da due mesi innaffia un blocco di terra di fukushima da cui dovrebbe nascere un bonsai (dice). Domani porto una manciata di fagioli e la interro. Vediamo come va…

    • Mi raccomando, interrali nella terra di fukushima, tanto sono sicura che il tuo collega non noterà la differenza :)

  3. Cla, hai trovato il posto giusto per il tuo barattolo di latta!
    Ma sai che io da piccola non ci ho mai provato a far germogliare i fagioli?
    Quasi quasi ci provo…o sono troppo grande per giocare? No, dai!
    Bacio, Cla, è sempre bello leggerti!

    • Non si è mai troppo grandi ;)
      Bacio Miss!

  4. Urge battesimo: come lo chiamerai?

    • Roncino. Pepe è troppo comune ;)

  5. claudia a me mia madre diede dei semi per dei “fiori di campo” e io li piantai, piena di speranza, nei miei vasetti della casa di manchester. quando, dopo 3-4 mesi di nulla, mi dissi “ok, sabato butto tutto”, spuntò un po’ di verde. adesso ho 2 vasi di fiori di campo dallo stelo lunghissimo e rinsecchito, con foglie sofferenti e accartocciate e pochi, sparuti fiori dai colori sbiaditi. ti assicuro che non sono affatto un bel vedere. ma sono i fiori che mi ha dato mamma e hanno lottato contro il gelo inglese per venire su, perciò li tengo lì, tutti i giorni, davanti ai miei occhi.
    ma cristo quanto avrei preferito non fossero spuntati!!

    • Ti capisco tantissimo, smila <3

  6. Io sono negatissimo per queste cose. Qualche anno fa mi avevano regalato anche a me un barattolo con tutto pronto + istruzioni…come è finita? Non è successo nulla. NULLA. Manco due erbettine da far morire, niente di niente. Perciò o i semini erano guasti o sugli esseri viventi ho lo stesso impatto di una secchiata di cadmio :/

    • Qualcuno dice che dipende anche dalle energie della casa :D Non lo so se crederci, ma nella casa dove sto ora, nasce e cresce di tutto ;)
      Solitamente, pollice nero anch’io, posso capirti.

  7. Quella dell’uovo mi ha fatto tornare in mente ‘Ascolta il mio cuore’ della Pitzorno, lo leggevi, da piccola? :)
    Comunque, mi hai fatto sorridere in un pomeriggio grigissimo, che bella cosa.
    Ti mando un bacio

    • No, non lo leggevo. Lo leggerò, anche se adesso sono grande (ma neanche troppo) :)

      Bacio anche a te ;**

  8. Mi fai pensare a me che qualche tempo fa mi svegliavo ogni mattina con la curiosità di vedere se i miei semini di bonsai fossero germogliati. Ma nulla.
    E anch’io pensavo “eppure di lenticchie ne ho fatte venire sù a migliaia!”

    C’è una meraviglia intrinseca nell’atto del germogliare. E’ difficile restare indifferenti.

    • Vero. Adesso sono nate altre due foglioline, ogni volta che gli passo vicino mi metto a osservarle per un po’. Forse spero che crescano davanti ai miei occhi :)

Lascia un commento

Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: